LORETTA GOGGI (photogallery 1)

LORETTA GOGGI (Roma, 29 settembre 1950).
(attrice, doppiatrice, cantante, showgirl ed imitatrice)

Biografia e carriera:
- esordi:
sin da piccolissima Loretta Goggi studia canto e musica, grandi passioni paterne.
Nei primi anni sessanta incide la sua prima canzone, scritta da Nico Fidenco, per la riedizione del film francese "Sangue alla testa".
Notata da Silvio Gigli, partecipa al concorso radiofonico "Disco magico" di Dino Verde, presentato da Corrado con l' Orchestra diretta da Gianni Ferrio.
Loretta vince in coppia con Nilla Pizzi.
Gira fotoromanzi e presta la sua voce per le edizioni Paoline. Dopo il provino a nove anni per "Sotto processo" (con la regia di Anton Giulio Majano), partecipa giovanissima a molti sceneggiati televisivi della RAI.
A dodici anni debutta in "Una tragedia americana" (1962), diretta dallo stesso Majano, e successivamente interpreta in modo convincente personaggi di ragazzine fragili e bisognose, in sceneggiati come "Demetrio Pianelli" (1963) di Sandro Bolchi, "I miserabili" (1964), sempre di Bolchi, "Delitto e castigo" (1963) e "La cittadella" (1964, insieme a sua sorella Daniela), entrambi di Anton Giulio Majano, e "Questa sera parla Mark Twain" (1965) di Daniele D'Anza.
In queste occasioni Loretta affianca grandi attori come Lilla Brignone, Gino Cervi, Paolo Stoppa, Rina Morelli, Alberto Lupo e Gastone Moschin.
A partire dal 1965, dopo aver già partecipato a trenta produzioni, si dedica al doppiaggio televisivo e cinematografico: è la voce del canarino Titti nei cartoni della Warner Bros (Gigi Proietti era Silvestro), e di attrici come Mita Medici, Ornella Muti, Agostina Belli e Silvia Dionisio.
Nello stesso periodo approfondisce gli studi di dizione, pianoforte e canto.
Non smette di recitare in televisione (nel 1965 è Beatrice nella "Vita di Dante", per la regia di Vittorio Cottafavi, al fianco di Giorgio Albertazzi), nonché in cinema (in brevi partecipazioni) e in teatro, interpretando Molière e Pirandello.
Nel 1968 si dimostra matura interprete (insieme ad attori come Arnoldo Foà ed Aldo Reggiani) dello sceneggiato televisivo "La freccia nera" di Anton Giulio Majano, tratto dal romanzo di Robert Louis Stevenson, grazie al quale giunge alla grande notorietà.
Nel frattempo, meritandosi varie borse di studio, si diploma al "Liceo Scientifico Righi" di Roma.
Partecipa come attrice a programmi televisivi svizzeri e francesi.
Recita in nuovi sceneggiati televisivi, tra i quali si ricorda soprattutto "E le stelle stanno a guardare" (1971 ancora insieme alla sorella Daniela), sempre diretto da Majano; interpreta fotoromanzi con Massimo Ranieri, Christian, Aldo Reggiani e Ben Elkland; presenta lo special televisivo "Incontro con Lucio Battisti", "Il divo Claudio", "Notturno di primavera", nonché Radio per le scuole; è disc-jockey a Radio Vaticana.
Ritorna a pubblicare molti singoli per la casa discografica Durium.
Ha inciso anche per l'estero, in tedesco e giapponese. Comincia a rivelare le proprie doti di imitatrice nello show tv "Il Jolly" (1970), presentato dal Quartetto Cetra. Al fianco di Pippo Baudo in "Caccia alla voce", sostituendo Franco Rosi in sciopero, esordisce in radio come imitatrice.
Segue la conduzione de "La freccia d'oro" e "Teatro 11" con Franco Franchi.
Nel 1971 partecipa a "Un disco per l'estate", a cui aveva già partecipato nel 1966, con la canzone "Io sto vivendo senza te", e nel novembre dello stesso anno vince il "World Popular Song Festival" di Tokyo.

- Gli anni Settanta:
conduce lo show "Estate insieme" promuovendo gruppi e solisti emergenti con Renzo Arbore, esibendosi con la sorella Daniela nel "Ballo boomerang".
Dopo averne scoperto in una trasmissione radiofonica le doti di interprete brillante, Pippo Baudo la sceglie per affiancarlo nell'edizione 1972-73 di "Canzonissima".
Quest'esperienza è un vero successo.
In questa occasione Loretta Goggi rivela appieno il proprio talento di intrattenitrice, incantando il pubblico soprattutto grazie alla sua capacità di imitare con gusto ed ironia le grandi donne dello spettacolo, soprattutto cantanti, come Mina, Patty Pravo ed Ornella Vanoni, suoi "cavalli di battaglia.
Incide anche la sigla della trasmissione, "Taratapunzi-è/Vieni via con me" (scritta da Marcello Marchesi, Dino Verde, Enrico Simonetti e Pippo Baudo), vincendo il suo primo disco d'oro, e lancia il tormentone "Mani mani".
Nel 1973 viene scritturata in Inghilterra per uno show televisivo con Sammy Davis Jr.; nello stesso anno, insieme al grande imitatore Alighiero Noschese, è la mattatrice del varietà Rai "Formula 2", in cui la coppia si esibisce in una serie di irresistibili imitazioni e parodie.
Nel 1974 realizza il suo primo show da solista dal vivo alla Bussola di Bernardini, noto locale versiliese.
Pubblica quattro singoli prodotti da Polito e da Toto Savio, che poi la seguirà fino al 1985.
Nel 1976 torna in Rai come protagonista, nel ruolo di Evelina Mariani, del varietà "Evelina-Dal primo momento che ti ho visto" al fianco di Massimo Ranieri.
Nella commedia Loretta interpreta due bellissimi brani musicali: "Notte matta" e "Dirtelo, non dirtelo", che entra in hit-parade.
Fa seguito una tournée estiva.
Nel 1977 il nuovo singolo, "Ancora innamorati", è distribuito in Grecia, Germania, Spagna e Stati Uniti.
Scaduto il contratto con la casa discografica Polito, Loretta Goggi si mette in proprio con la sorella Daniela per un duo artistico; il padre fa da manager.
La coppia gira l'Italia con lo show "Go & Go" e un singolo scatenato, "Domani".
Nel 1978, sempre con Daniela e Pippo Franco, per la regia di Antonello Falqui, realizza il brillante varietà televisivo "Il ribaltone" il quale, per le elevate qualità artistiche, si guadagna il premio "Rosa d'Argento" al "Festival di Montreaux".
Le due artiste saranno anche ospiti di Antonello Falqui in "Giochiamo al varieté" (1980 ancora con Pippo Franco).
In seguito la coppia Goggi riprende la tournée anche nel resto d'Europa. In Spagna pubblica "Estoy Bailando" (lo stesso lp italiano ma con copertina di Roberto Rocchi) e l'omonimo singolo che entra nelle classifiche spagnole (inedito in Italia). Nel luglio 1979 la rivista "Playboy" le dedica copertina e servizio fotografico (realizzato da Roberto Rocchi) e in autunno-inverno conduce la prima edizione di "Fantastico", insieme a Heather Parisi e Beppe Grillo.
Qui lancia uno dei suoi brani più noti ma anche impegnativo vocalmente: "L'aria del sabato sera", sigla di chiusura del varietà.
Durante la lavorazione dello show, Loretta Goggi conosce il ballerino, coreografo, attore e regista GIANNI BREZZA, separato, che sarà il suo compagno e col quale convolerà a nozze nel 2008.
Brezza diventa il suo manager, addetto stampa, PR, coreografo, regista, look-maker e fotografo fino al 1983.
Per il rotocalco "Bolero" interpretano insieme il fotoromanzo "Amore in alto mare".

- Gli anni Ottanta:
per esigenze lavorative nell'autunno si trasferisce a Milano. Da provvisorio, il trasferimento diverrà definitivo.
Nel 1980 pubblica un singolo estivo di Franco Califano, riprende la tournée con la sorella Daniela ("Super Goggi") fino in America latina.
Nel 1981 partecipa al "Festival di Sanremo" con il suo brano più celebre, "Maledetta primavera", conquistando il secondo posto.
Il 33 giri "Il mio prossimo amore" esce in autunno, in occasione dello show televisivo "Hello Goggi", il primo grande varietà di Canale 5). L' album è composto da nove canzoni, alcune già edite (Disco di platino).
Sempre nel 1981 è a fianco di Gigi Proietti nella commedia musicale teatrale "Stanno suonando la nostra canzone".
Si aggiudica il Grammy Award nel 1982 con "Das kommt nie wieder" (versione tedesca di "Maledetta primavera").
Nel 1982 seguirà l'album di taglio autobiografico ed esistenziale, "Pieno d'amore", promosso durante le puntate dello show televisivo di Rete4 "Gran varietà", e in diverse trasmissioni radiofoniche.
Dal 1983 al 1985 è su Rai Uno come brillante conduttrice di "Loretta Goggi in Quiz", con la regia di Gianni Brezza. La Goggi è stata la prima (e ad oggi l' unica) donna a presentare un quiz televisivo.
Nel 1984 registra una canzone chiamata "Un amore grande" (facente parte del suo repertorio musicale), ma a presentarla al "Festival di Sanremo" quell'anno sarà poi Pupo.
Nel 1986 presenta con successo il "Festival di Sanremo": è la prima donna a condurlo da solista.
Per lei Mango scrive la sigla "Io nascerò" (che entra in tutte le 'hit pur non essendo in gara al Festival), inserita nell' album "C'è poesia" (bis nel 1987 con "C'è poesia due").
Seguiranno gli album: "Donna io donna tu" (1988), Punti di vista (1989), Si faran... canzone (1991) e Hello, Dolly! (2000). Nella metà degli anni '80 c'è una decisiva svolta nella scelta del repartorio discografico: passa alla Fonit Cetra e affidandosi al produttore Mario Lavezzi interpreta brani scritti da: Franco Califano, Mario Lavezzi, Rettore, Ron, Mango, Zucchero, Dario Baldan Bembo, Enrico Ruggeri, Gianni Togni, Umberto Tozzi, Paolo Conte, Gianni Bella e Bono. Dopo l'esperienza sanremese continua il sodalizio con la RAI, con la quale mette in piedi Il bello della diretta (1986), Ieri, Goggi e Domani (1987-88) e Via Teulada, 66 (1989), programma della fascia di mezzogiorno.

- Gli anni Novanta:
nel 1991 lavora per Telemontecarlo dove conduce la prima edizione di "Festa di compleanno" (regia: Gianni Brezza).
Nello stesso anno pubblica il suo ultimo (per il momento) album in studio, "Si faran... canzone" per la Fonit-Cetra.
Tra le tracce più importanti dell'album "Come amano le donne", "Storie all'italiana" e "Temporale".
Tutto l'album sarà comunque presentato nel programma "Festa di compleanno".
Nel 1992 è ancora in Rai al timone della prima ed unica edizione televisiva de "Il Canzoniere delle Feste", regia di Gianni Brezza.
Si conclude così il periodo televisivo e discografico più intenso della sua carriera.
Nel 1996 Johnny Dorelli le propone di dividere con lui lo spettacolo teatrale "Bobbi sa tutto": un successo di pubblico strepitoso in tutta Italia tant'è che insieme realizzano pure la sit-com "Due per tre", due serie su Mediaset.
In questi anni Loretta fà parecchie ospitate in tv esibendosi in fantasie musicali, "Buona Domenica", e gag "Il grande bluff" condotto da Marco Columbro.
In quest'ultimo programma saboterà ben due famosi programmi televisivi italiani, "Forum" all'epoca condotto da Paola Perego ed "Ok, il prezzo è giusto" condotto da Emanuela Folliero.
Questo dimostrerà ancora una volta le sue grandi doti da trasformista calandosi nei panni della finta concorrente Ninetta (strepitosa).
Su Mediaset conduce, con Mike Bongiorno, "Viva Napoli" (nel 1997 e dal 1999 al 2002), dove duetta con molti concorrenti e vince la prima edizione ('97) con il brano "Cummè" in coppia con Enzo Gragnaniello: Loretta dedicherà la sua vittoria all' indimenticata Mia Martini che precedentemente aveva interpretato questo brano proprio con Gragnaniello e Roberto Murolo.
Nel 1998 presenta "Il mio canto libero", concerto-evento live dedicato alla scomparsa di Lucio Battisti in piazza del Campidoglio a Roma; interpreta "I giardini di marzo", "Io vorrei, non vorrei, ma se vuoi", e altri successi. Il programma è seguito in diretta su Canale 5 da oltre 8 milioni di telespettatori.
Nel 1999 è protagonista della prima serata di Canale 5 con il programma "Innamorati pazzi" (regia di Gianni Brezza), in onda per la serata di San Valentino: ospite a sorpresa la sorella Daniela accompagnata dal Conte Pier Francesco Vannutelli, suo marito. Insieme le due sorelle si esibiscono in un meraviglioso medley canoro di canzoni d' amore.
Nel 2000 viene realizzato il programma "Auguri Loretta" in onda in due puntate su Rete 4, il programma (andato in onda per il suo compleanno il 29 settembre), contiene le migliori esibizioni sulle reti Mediaset di Loretta.
In teatro è la protagonista del Musical "Hello, Dolly!", prodotto nel 1999 e rappresentato sino al 2003.
"Hello, Dolly!", accanto a Paolo Ferrari Gianni Nazzaro (solo per le prime due stagioni) è un vero trionfo che dura quattro anni.

- Gli anni Duemila:
"Maledetta Primavera Show", per la regia di Fabrizio Angelini è lo spettacolo a lei dedicato (Teatro Colosseo di Roma, 2003).
Su RAI 1 a "50 Canzonissime", interpreta "Che sarà" di José Feliciano.
Nel 2004-2005 è protagonista in teatro dello spettacolo musicale "Molto rumore (senza rispetto) per nulla", diretto da Lina Wertmuller.
Nel 2004 partecipa ai "Telegatti" nelle vesti premiatrice, per la categoria di personaggio maschile dell'anno (andato ad Alessandro Preziosi). Durante la serata si esibisce con Raffaella Carrà in "Hello, Dolly!".
Nel 2005 è Presidente della giuria tecnica di "Miss Italia". Torna al doppiaggio cinematografico dando la voce al personaggio di Roz (una gigantesca lumaca con occhiali) nel cartoon "Monsters & Co." prodotto dalla "Pixar Disney" e al cinema interpreta una madre nel film drammatico di Luciano Melchionna "Gas" al fianco del giovane attore Lorenzo Balducci (Luca, suo figlio nel film) ottenendo la nomination al Nastro d'Argento 2006 come migliore attrice non protagonista. Per la stagione 2006-2007 ha debuttato in teatro con "Se stasera sono qui...", il suo one-woman show diretto da Gianni Brezza.
Lo spettacolo riprende i suoi maggiori successi musicali e brani internazionali, oltre a caratterizzazioni, imitazioni e monologhi comici.
Dal 20 al 24 settembre 2007 ha co-condotto, insieme a Mike Bongiorno, la 68ª edizione del Concorso di bellezza "Miss Italia" su Rai Uno.
Per la stagione 2007-2008 ha ripreso il suo show teatrale con l'uscita del cd dello spettacolo.
Sabato 26 aprile 2008, Loretta Goggi si è sposata con lo storico compagno Gianni Brezza ad Orbetello, in Toscana.
Nel 2009 partecipa a "Ciak... si canta!" e vince l'ultima puntata con il video-clip, realizzato apposta per la trasmissione, di "Maledetta primavera".
In oltre, nel 2009, e stata ospite della quinta puntata della seconda edizione, del varietà musicale di Rai 1, "Ti lascio una canzone".
Nel 2010 torna al programma proponendo altri due video, quello de "Il mio prossimo amore" e "L'aria del sabato sera". In tutti i suoi video compare il marito Gianni Brezza.
Per la stagione teatrale 2009/2010 è in scena con "SPA - Solo Per Amore", regia di Gianni Brezza.
Ad accompagnare l'Artista, un' Orchestra di dodici musicisti (diretta dal Maestro Federico Capranica) ed un corpo di ballo di dieci ballerini.
Lo spettacolo è andato in scena anche durante l'estate 2010 e per la stagione teatrale 2010/2011.
L'attrice è stata tuttavia costretta a sospendere la tournée a causa dell'aggravarsi delle condizioni di salute del marito, il regista e coreografo Gianni Brezza, al quale è restata accanto fino alla sua scomparsa, avvenuta a Roma il 5 aprile 2011.
Il 28 ottobre 2011, Loretta ritorna in Televisione, per la prima volta dopo la scomparsa del marito Gianni Brezza come ospite di Carlo Conti nel programma "I migliori anni". Durante la serata sono stati celebrati i suoi 50 anni di carriera (con l'intervento della sorella Daniela Goggi) ed è stato anche ricordato il marito scomparso ad aprile con un video tributo. Una Loretta molto commossa ha ritirato un premio speciale del programma con la scritta 50, appunto per i suoi anni di carriera nel mondo dello spettacolo italiano.

- Prosa televisiva:
RAI "Nozze di sangue", di Federico Garcia Lorca, con Fosco Giachetti, Loretta Goggi, Wanda Capodaglio, Rina Franchetti, Ileana Ghione, Franca Mazzoni, Nando Gazzolo e Gianfranco Ombuen, regia di Vittorio Cottafavi, trasmessa il 3 maggio 1963.
"Prima di cena", di Victor Rozov, con Carla Bizzarri, Antonella Della Porta, Carlo Giuffrè, Loretta Goggi, Edoardo Nevola, Ubaldo Lay, Lida Ferro, Nino Pavese, Guido Celano, Luigi Vannucchi ed Ilaria Occhini, regia di Anton Giulio Majano, trasmessa il 19 agosto 1963.
"Pasqua", con Roberto Chevalier,Loretta Goggi, Franco Graziosi, Marisa Fabbri e Virgilio Gottardi, regia di Giacomo Colli, trasmessa il 28 marzo 1964.
"Pastori", con Loretta Goggi, Edda Albertini, Mico Cundari, Bruno Cirino, Armando Bandini, Alessandro Sperlì e Nicoletta Languasco, regia di Giacomo Colli, trasmessa il 24 dicembre 1964.

- Discografia:
- album
1972 - "Vieni via con me/Taratapunzi-è" (Durium, MS A 77308); 1973 - "Formula 2" (Durium, MS A 77336); 1978 - "Il ribaltone" (CGD, 20082; con Daniela Goggi) uscito aqnche in Spagna come "Hermanas Goggi, Locura"; 1981 - "Stanno suonando la nostra canzone" (Polydor, 2448 129; con Gigi Proietti e il cast della commedia teatrale); 1981 - "Il mio prossimo amore" (Wea, T 58365); 1982 - "Pieno d'amore" (Wea, 2 400401); 1986 - "C'è poesia" (Fonit Cetra, TLPX 153) 1987; - "C'è poesia due" (Fonit Cetra, TLPX 180); 1988 - "Donna io donna tu" (Fonit Cetra, TLPX 199); 1989 - "Punti di vista" (Fonit Cetra, TLPX 216); 1991 - "Si faran... canzone" (Fonit Cetra, TLPX 280); 1999 - "Hello, Dolly!" (O.S.T. Triangle); 2007 - "Se stasera sono qui..." (O.S.T.)
- singoli nelle classifiche italiane (parziale): dati hit parade italia SINGOLO ANNO POS. MAX POS. ANNUALE "Vieni via con me (Taratapunzi-e)/Come amico" 1972; "Mani mani/Yeah!" 1972; "Molla tutto/Mettiamo che tu" 1973; "Dirtelo non dirtelo/Ma chi sei?" 1975; "Cicciottella/La marcia dei bambini che vanno a letto" 1979; "L'aria del sabato sera/Dispari" 1979; "Maledetta primavera/Mi solletica l'idea" 1981; "Il mio prossimo amore/Penelope" 1981; "Pieno d'amore/Arrivederci stella del nord" 1982; "Io nascerò/Un bacio" 1986; "Il mio uomo/Questa notte dormo qui" 1988.
- Singoli
1963 - "Se la cercherai/Moscacieca twist" (RCA Italiana, PM 3173 inciso come Loretta e basta); 1969 - "Fino all'ultimo/Scusa se insisto" (Durium, Ld A 7610); 1970 - "Cibù cibà/Due ragazzi" (Durium, Ld A 7671); 1971 - "Ti chiedo scusa/Per favore" (Durium, Ld A 7709); 1971 - "Io sto vivendo senza te/Ciao, settembre" (Durium, Ld A 7722); 1971 - "Cico e Bum/Le buone azioni di Cico e Bum" (Durium, Ld A 7725); 1972 - "Chi salta il fosso/Pun tan tai" (Durium, Ld A 7762); 1972 - "Vieni via con me (Taratapunzi-e)/Come amico" (Durium, Ld A 7780); 1972 - "Mani mani/Yeah!" (Durium, Ld A 7791); 1973 - "Molla tutto/Mettiamo che tu" (Durium, Ld A 7834); 1973 - "Un pomeriggio con te/Amanti ed angeli" (Durium, Ld A 7837); 1975 - "Loretta con la "O"/Cammino fra la pioggia" con voce fuoricampo di Daniela Goggi (CBS, 3450); 1975 - "Dirtelo non dirtelo/Ma chi sei?" (CBS, 3801); 1976 - "Notte matta/Pupo pupazzo" (CBS, 4047); 1976 - "Ancora innamorati/Monsieur voulez-vous dançer?" (CBS, 44748); 1977 - "Domani (con Daniela Goggi)/Il professore (solo Daniela Goggi) (CGD, 5408); 1978 - "Voglia (con Daniela Goggi)/Sto ballando" (solo Daniela Goggi) (CGD, 10110); 1979 - "Cicciottella/La marcia dei bambini che vanno a letto" (Wea, T 18097); 1979 - "L'aria del sabato sera/Dispari" (Wea, T 18098); 1980 - "Notti d'agosto/Nun t'allargà" (Wea, T 18231); 1981 - "Maledetta primavera/Mi solletica l'idea" (Wea, T 18409); 1981 - "Il mio prossimo amore/Penelope" (Wea, T 18838); 1982 - "Pieno d'amore/Arrivederci stella del nord" (Wea, T 19255); 1982 - "Oceano/Stralunata Roma" (Wea, 24 9769 7); 1983 - "Una notte così/Segreti" (Wea, 24 9540-7); 1984 - "Un amore grande/Solo un'amica" (Wea, 24 9482-7); 1984 - "Notte all'opera/Slowly" (CGD, 10593); 1986 - "Io nascerò/Un bacio" (Fonit-Cetra, SP 1839); 1988 - "Il mio uomo/Questa notte dormo qui" (Fonit-Cetra, SP 1869).
- 45 giri esteri:
GERMANIA: 1971 - "Weil (mir) meine tranen viel zu schade sind/Cibù cibà".
GIAPPONE: 1971 - "Dolce e triste" (in giapponese)/(inedito in italiano).
SPAGNA 1979 - "Estoy bailando/Locura" (come Hermanas Goggi con Daniela).
- Raccolte:
2000 - "Collection" (2cd Warner).
2005 - "Le Piu' Belle Canzoni Di Loretta Goggi".
2008 - "I grandi successi di Loretta Goggi" (2cd Warner).
2008 - "Bella Musica - Stars und Hits aus Italien - Folge 2" 2009 - Fashback "I grandi successi originali di Loretta Goggi" (2cd Sony).
2010 - "Original Album Series" (5 album WEA/Nuova Fonit-Cetra).
3lp inediti su cd; remastered.
- Apparizioni in dischi di altri artisti:
1977 "Daniela Goggi canta O-ba-ba-llu-ba ed altre canzoni per bambini", non accreditata nel brano "Vorrei esser te per un pò" (CGD).
2009 - "I grandi successi di Daniela Goggi" (Rhino Records): contiene 3 duetti con Loretta tra cui l'hit spagnolo inedito in Italia "Estoy Bailando".
2010 - "Ti presento Roma mia" (Loretta Goggi e Lando Fiorini duettano in "Quanto Sei bella Roma").

- DVD:
2005 - "Gas".
2010 - "Dal primo momento che ti ho visto" (2 dvd Fabbri editori con Massimo Ranieri).
"La freccia nera" (con Aldo Reggiani).
"...E le stelle stanno a guardare" (con Giancarlo Giannini e Daniela Goggi).
"Mi rivedrai tornare" (con Gianni Morandi).
"Zingara" (con Bobby Solo, Pippo Franco e Minnie Minoprio).
"Pazze di me" (regia di Fausto Brizzi, con Francesco Mandelli).
"Loretta Goggi Show" (Carosello Amaro Ramazzotti).
2014 - "Un' altra vita" (con Vanessa Incontrada e Daniele Liotti).

- Colonne sonore:
1963 "Sangue alla testa" (O.S.T. 33 giri).
1984 "Giochi d'estate" (O.S.T. 33 giri).
2004 "Molto rumore (senza rispetto) per nulla" (inedito).
2006 Step Up ("Get It/Molla tutto")(O.S.T).
2008 "Los años desnudos" (O.S.T).

- Programmi varietà TV:
"Incontro con Lucio Battisti" (1968), Rai 1.
"Estate insieme" (1971 con Daniela Goggi), Rai 1. "Canzonissima" (1972), Rai 1.
"Formula 2" (1973), Rai 1.
"Dal primo momento che ti ho visto" (1976), Rai 1.
"Il ribaltone" (1978 con Daniela Goggi), Rai 1.
"Fantastico" (1979), Rai 1.
"Hello Goggi" (1981 regia di Gianni Brezza), Canale 5.
"Gran varietà" (1982), Rete 4.
"Loretta Goggi in Quiz" (1983/'84-1984/'85 regia di Gianni Brezza), Rai 1.
"Festival di Sanremo" (1986), Rai 1.
"Il bello della diretta" (1986 regia di Gianni Brezza), Rai 1. "Canzonissime, la grande Festa della musica", con Daniela Goggi nel ruolo di "Discolina" (1987 regia di Gianni Brezza), Rai 1.
"Ieri, Goggi e Domani" (1987-1988 regia di Gianni Brezza), Rai 1.
"Via Teulada, 66" (1989 regia di Gianni Brezza), Rai 1.
"Festa di compleanno" 1° serie (1991 regia di Gianni Brezza ), Telemontecarlo.
"Il Canzoniere delle Feste" (1992 regia di Gianni Brezza), Rai 1.
Prima ed unica edizione televisiva de "La zanzara d'oro", con Enzo Iacchetti (estate 1997; regia di Gianni Brezza), Rai 1.
"Il mio canto libero" (1998), Canale 5.
"Viva Napoli" (1997- 1999/2002), Rete 4.
"Innamorati pazzi", con Daniela Goggi (1999 regia di Gianni Brezza), Canale 5.
"Miss Italia" (2007), Rai 1.

- Filmografia parziale:
"Delitto e castigo" (1963 regia di Anton Giulio Majano); "Robinson non deve morire" (1963 regia di Vittorio Brignole); "I cagasotto", a.k.a. "I terribili sette" (1964 regia di Raffaello Matarazzo); "Io la conoscevo bene" (1965 regia di Antonio Pietrangeli); "Mi vedrai tornare" (1966 regia di Ettore Maria Fizzarotti); "I tre diavoli" 1966 regia di Alvise Sapori); "Nel sole" 1967 regia di Aldo Grimaldi); "Zingara" (1969 regia di Mariano Laurenti); "Gas" (2005 regia di Luciano Melchionna); "Pazze di me" (regia di Fausto Brizzi).

- Televisione:
"Demetrio Panelli" (1963).
"Obiettivo luna" (1964).
"La cittadella" (1964 con la sorella Daniela).
"I miserabili" (1964).
"Le avventure della squadra di stoppa" (1964).
"Vita di Dante" (nel ruolo di Beatrice,1965).
"La freccia nera" (1968-1969).
"Le inchieste del commissario Maigret" (1966)
"...E le stelle stanno a guardare" (1971 con la sorella Daniela). "Due per tre" (sit-com Mediaset, 1997-1999).

- Doppiaggio attrici:
"Il Grinta" (1969, voce di Kim Darby).
"Ucciderò Billy Kid" (1969, voce di Katharine Ross).
"La moglie più bella" (1970, voce di Ornella Muti).
"La notte dei diavoli" (1972, voce di Agostina Belli).

- Doppiaggio in films d'animazione:
"Looney Tunes" (1940-1969, voce del canarino Titti).
"Bambi" (1968, voce di Bambi da piccolo).
"Monsters & Co." (2001, voce della lumaca Roz).

video

video

video
 
Nella stagione teatrale 1996 Loretta Goggi è protagonista, con Johnny Dorelli, della fortunata commedia "Bobbi sa tutto". Sempre nel '96, visto il grande successo di pubblico ottenuto a teatro, i due attori realizzano una fortunata sit-com per Canale 5, "Due per tre".


video



video
LORETTA GOGGI e GIORGIO PANARIELLO
LORETTA e il suo grande amore GIANNI BREZZA

video
- Riconoscimenti:
"Telegatto" (migliore personaggio femminile). 
Miglior sigla: "L'aria del sabato sera" (1980).
Miglior quiz: "Loretta Goggi in Quiz" (1984).
Miglior trasmissione musicale: "36º Festival di Sanremo" (1986).
Personaggio femminile dell'anno (1988).
"Grammy Award" (Germania 1982)
- Disco d'oro: 
"Vieni via con me/Taratapunzi-è" (1972).
"Maledetta primavera" (1981).
- Disco di Platino: 
"Maledetta primavera" (1981).

"Premio Regia Televisiva". 
Miglior canzone: "Il mio uomo" (1989).
Personaggio femminile dell'anno (1989).
- "Nastro d'Argento" Nomination:
miglior attrice non protagonista, per il film "Gas" (2005 regia: Luciano Melchionna).

- Altri riconoscimenti:
"Disco magico".
"Noce d'oro".
"World Popular Song" al "Festival di Tokyo".
"Maschera d'argento"
"Premio Naxos" (diversi).
"Rosa d'argento Festival di Montreaux" per il varietà "Il ribaltone" (1978 con Daniela Goggi).
Secondo posto al "Festival di Sanremo 1981" con "Maledetta Primavera".
"Vela d'oro a Riva del Garda" (1981).
Positano Top Parade: "Loretta Goggi in Quiz" (1984).
"Microfono d'argento" (1989).
"Campionato vela" Punta Ala (1990).
"Biglietto d'oro" per la commedia teatrale "Bobbi sa tutto" (1996).
Artista dell'Anno "I.M.T.A. (Italian Musical Theatre Award)" (2000).
"Oscar del Musical" (2000).
Vittoria di "Viva Napoli" (1997) con il brano "Cummè" (duetto con Enzo Gragnaniello).
Premio Canova "Oltre lo spettacolo" (2002).
"Ciak... si canta!", speciale Sanremo (2009).
"I migliori anni", premio speciale per i "50 anni di carriera" (2011).
Sopra, a soli 18 anni, Loretta è protagonista de "La freccia nera" (sceneggiato Rai di Anton Giulio Majano).
Sopra, "...E le stelle stanno a guardare".
















































































Nessun commento:

Posta un commento